In evidenza

Grazie di essere qui! :) Benvenuta/o sul mio blog!

Self-Love | Salute mentale | Benessere ..e tutte le magie che ne conseguono 😁☀️💫

Ecco qua,  era un po’ che pensavo ad uno spazio del genere e finally here I am! Carissimi, chiunque voi siate, questo blog è nato come strumento di mero “cazzeggio” e sfogo nel momento in cui ne avevo bisogno. Ora è diventato un luogo in cui raccolgo ciò che imparo e ho imparato in questo mio viaggio di vita a volte complicato ma meraviglioso. Regola numero uno: crea la tua felicità !

Tutto è nato dal video che vedete qui sotto. L’inverno qui al “nord nord” è tosto per una che viene da un posto caldo e pieno di luce e colori come Napoli, quindi pensai di esorcizzare il  “pessimismo e fastidio” del periodo realizzando quel video (tratto da una storia vera. 😛 ) È una delle cose che intendo fare con questo blog: giocare.  Ma anche mostrare la bellezza che è intorno e dentro noi stessi e che è importante.  Napoli è una benedizione e maledizione allo stesso tempo..e Cambridge non è male nonostante il tempo tipicamente inglese. È  una cittadina molto graziosa che con il sole sa splendere.

Una napoletana a Cambridge, ritmi di sopravvivenza

P.s. THIS BLOG ENGLISH VERSION here – Versione inglese di questo blog [io lo chiamo blog gemello inglese] qui 👉: https://aneapolitanincambridge.wordpress.com


https://ko-fi.com/gikiwua

https://ko-fi.com/gildakiwua

Pubblicità

11 buoni propositi che vi auguro per il nuovo anno

Quest’anno fai dei propositi per essere te stessa/o e vivere una vita sana e felice. Qui 11 punti FACILI ed efficaci che faranno la differenza.

Quest’anno stabilisci dei nuovi propositi per essere te stessa/o e vivere una vita sana e felice. Qui troverai 11 facili ed efficaci punti che faranno la differenza. ❤️

Ti auguro un nuovo inizio ogni giorno

1. Pratica la Mindfulness (la consapevolezza) per essere ogni giorno consapevole di tutto ciò per cui sei grata/o. Goditi ciò che hai, dove sei nella tua vita, e chi sei in questo momento. Dedica anche solo pochi istanti ogni giorno per guardare ai tuoi pensieri positivi (i risultati saranno magici, fidati ✨)

2. Leggi più libri e impara cose nuove. È il modo migliore per mantenersi sempre giovani e felici.

4. Bevi più acqua e meno alcool.

5. Sii attiva/o. Allenarsi è il modo più efficace per sentirsi meglio, forti e sani a lungo termine. Cerca di camminare almeno 10 minuti al giorno.

6. Segui una routine del sonno sana. Secondo le raccomandazioni degli esperti, noi adulti abbiamo bisogno in media dalle 7 alle 9 ore per notte.

7. Ritaglia del tempo per le coccole. Possono combattere lo stress e migliorare il tuo umore aumentando l’ormone dell’ossitocina. Rafforza anche la pressione sanguigna e ti fa sentire più connesso con la persona che ami.

8. Rilassati. Sentirsi costantemente arrabbiati e nervosi (soprattutto quando si tratta di noi donne) può portare a effetti a lungo termine piuttosto negativi sulla tua salute olistica. Evitare la rabbia può salvare il tuo corpo da mal di testa, problemi di digestione, ansia e ipertensione.

9. Smetti di procrastinare. Ti sentirai molto più leggera/o e felice una volta che avrai portato a termine quel compito o gli obiettivi a cui pensi da tempo. Agisci e basta. È molto più facile di quello che pensi. Il trucco sta semplicemente nell’ iniziare.

10. Risparmia più soldi. Tieni traccia delle tue spese e inizia nuove abitudini di acquisto. Puoi utilizzare un foglio excel o una delle tante app di budgeting molto in voga in questo periodo.

11. Ultimo ma non meno importante, ama te stesso ogni giorno in ogni modo possibile. Sii più indulgente con te stesso e non dimenticare quanto ognuno sia speciale, te compresa/o. Siamo tutti unici. 🌹

Doppia cittadinanza e due chiacchiere ai Tea Garden

A poca distanza da Cambridge, nel villaggio di Grantchester, ci si può trovare nel caratteristico giardino da te di Orchard Park. Qui su comode sdraio e tavolini si può prendere il tè e gustare i tipici scones inglesi (che sono una vera delizia!)

Qui venivano a passare i loro pomeriggi letterati e personaggi inglesi tra i più noti, da Virginia Woolf a Oscar Wilde, a E.M. Forster, Brooke, Bertrand Russell e Ludwig Wittgenstein (il cosiddetto Grantchester Group). 😍 E qui abbiamo registrato l’intervista per il podcast di Radio Dante alla direttrice del centro culturale europeo La Dante in Cambridge. Una piacevole chiacchierata sulla doppia cittadinanza e apertura alla vita.

Su Facebook qui: https://fb.watch/ezEI3kiGBI/

Radio Dante all’Orchard Park Tea Garden

Radio Dante a Procida

A quest’ora l’isola di Procida è già caldissima e fresca allo stesso tempo, estiva, rosa e colorata. ☀️ Ho avuto il piacere d’incontrare un mio caro vecchio amico e musicista eccellente per un’intervista per Radio Dante. Questa volta anche in versione video. Eccovela. E viva la musica, l’arte e l’amicizia.

Musica e Arte – Intervista ad Alessandro Butera

L’occhio di Hockney a Cambridge

David Hockney, uno degli artisti contemporanei inglesi più influenti e attivi, continua ad esplorare e mettere in discussione il modo tradizionale di rappresentare lo spazio per raccontare il modo in cui vediamo il mondo attraverso le moderne tecnologie. A Cambridge è ora possibile visitare la mostra ‘Hockney’s Eye’, allestita fino al 29 agosto al Fitzwilliam Museum e alla Heong Gallery.

Come suggerisce il titolo, l’esposizione illustra la creazione di immagini attraverso lo sguardo di Hockney. Nell’allestimento del Fitzwilliam’s museum è dunque in scena l’incontro di Hockney con le opere d’arte storiche dei grandi maestri e il dialogo che ne scaturisce. E fulcro della mostra sono i dispositivi pre-fotografici sperimentati dall’artista, come la camera oscura, la camera lucida e gli specchi concavi.

Secondo Hockney l’arte occidentale dal tardo Rinascimento alla fine del diciannovesimo secolo è stata dominata da una cultura della fotocamera e gli artisti hanno sempre utilizzato strumenti ottici anche prima dell’invenzione della fotografia stessa. Tuttavia, allo stesso modo, rifiuta la fotografia e questi sistemi ottici come corrispondenti esattamente alla nostra visione e percezione reale del mondo.

Siamo spettatori mobili ed emotivi, e i filtri che utilizziamo per vedere il mondo sono fatti di memoria e sentimenti, a loro volta soggettivi e diversi per tutti.